Fabio News

 FabioNews

 Servizio personalizzato e partecipativo di informazione.

Questo servizio non puo' e non vuole fornire un'informazione completa ma piuttosto cercare di diffondere qualche notizia o punto di vista interessante che non passa nei grandi media !!
Menu navigazione
OPERAZIONI 

ISCRIVITI
al servizio

Modifica la tua iscrizione

MENU' ISCRITTI 

Accesso Archivio Personale

ACCESSO NOTIZIE 

Cerca in Archivio

Ultime Notizie

APPUNTAMENTI
Torino Vive

Schede Paesi

INFORMAZIONI 

Redazione
(chi siamo)

Il Progetto
(come funziona)

Fonti principali

Liste argomento


Novita' Fabionews

LINKS 

Siti amici


Siti consigliati

LISTE ARGOMENTO 
Informazione sull'Informazione
America Latina - IT
America Latina - ESP
Torino Vive
Ecologia - Ambiente
Basta Guerre
Il Sud ci dice
InfoLavoro
Politica Italiana
Open Source
Un Altro Mondo Possibile
Grandi Opere
Geopolitica del Caos
Chiese e Religioni
Collusi con la Mafia
Extra Comunitari
COMINCIO IO
Piezz' e Core
Tu vu' fa' l'AmeriKano
Spettacolare
Notizie al Femminile
Cooperando...
Legalize It
Il resto del mondo
Africa
Riso Amaro
comunicazioni Admin
Castellano hablantes
Bau, Miao, etc..
Comincio IO Web
L'Europa s'e' desta
Good news
InformaLocale
Il Bel Paese
Palestina
Scuola e educazione
Vacanze Intelligenti
Mio e Nostro - Economia
Salute!


FabioNews aderisce a Riconoscilaviolenza

Perchè passare a Linux

 

ARTICOLO SELEZIONATO
 
Morire di freddo a Milano
Inserito da:Gigi - FabioNews luigi.eusebi@poste.it in data:2018-03-01 15:56:08

Morire di freddo a Milano

Simone Feder -  28 febbraio 2018 - Vita

Non è facile dire addio a un amico. Nelle parole di un amico, il ricordo del senza fissa dimora scomparso ieri a Milano

Non è facile pensare di andarsene. E portarsi dietro la malinconia. Non è facile partire e poi morire. È freddo in queste notti, un freddo che taglia la pelle e congela le viscere. Un freddo che blocca, isola, ma non può lasciare indifferenti.

Un freddo che tra qualche giorno passerà, a differenza di ciò che spesso congela cuore, pensieri e anime. È un altro freddo quello che ti ha portato via da noi, dagli affetti che in tutti questi anni hanno tifato per te, dalle mani che hanno provato a darti conforto e respiro, da tuo figlio che a breve raggiungerà un traguardo importante.

Il gelo dell’indifferenza che allontana, nasconde e giustifica la fatica di ascoltare veramente chi si ha davanti, senza arrendersi, senza giudicare, senza pensare sempre che "qualcuno ci penserà"… L’inverno di una vita che troppe volte ha provato a ripartire, scontrandosi con il peso insostenibile di tormenti apparentemente inspiegabili, zaini pesanti che è difficile portare da solo quando le forze ti abbandonano e la primavera sembra non voler arrivare mai.

Il congelamento della presunzione che spesso congela gli addetti ai lavori che si limitano a sentenziare sulla veridicità o meno delle richieste d’aiuto e non si pongono il problema che forse non sono le giuste domande da aspettare, ma le giuste risposte da trovare.

Noi andremo avanti, caro Max, per te e per tutte le persone che instancabilmente cercano di svoltare pagina e trovare sollievo alle loro laceranti sofferenze, perché, come diceva il tuo grande idolo… "Si, tutto è possibile, perfino credere che possa esistere un mondo migliore".


 Fabio News

Siti Nel circuito di BannerEtico:

Il materiale di questo sito e' pubblico e reperito da Internet.
Se copiate, citate la fonte e gli autori. Il servizio di informazione via mail e' realizzato con PHPList - Webmaster FabioNews